Le origini

Home » Le origini

La  CIF Mediazione Creditizia nasce dal precedente intermediario finanziario C.I.F. Centro Italiano Finanziario (società con la quale condivide soci e organico direttivo), quest’ultima azienda fondata nel 1963 sotto altra denominazione “Meridionalcessioni“

Il suo fondatore, allora funzionario regionale fu ispirato da un collega che, in cerca di un prestito, gli chiese un parere su come poterlo avere a tassi agevolati e senza perdite di tempo,  venne così a conoscenza di un finanziamento in legge che si chiama appunto cessione quinto dello stipendio, regolato da una legge emanata nel 1950 (legge n.180 del 1950).

Incuriosito da tutto ciò iniziò a studiare detta legge e dopo averla approfondita ritenne opportuno creare appunto la MERIDIONALCESSIONI ditta allora individuale gestita interamente dalla moglie ma condotta dal suo fondatore.

Nel 1973 la Meridionalcessioni si trasforma in Centro Italiano Finanziario S.r.l. conosciuta nel settore in maniera abbreviata con la denominazione di C.I.F. S.r.l.  L’azienda seguita dal suo patron ha uno sviluppo su tutto il territorio Italiano e riesce non soltanto a fare cessioni quinto dello stipendio con le più accreditate banche (fra le quali il CREDITO ROMAGNOLO) e gli istituti del tempo, ma svolge anche la funzione di istituto erogatore con i finanziamenti personali allora effettuati attraverso il rimborso con effetti, erogazione di piccoli prestiti a trattenuta sullo stipendio per dipendenti di aziende pubbliche e grosse aziende private e mutui ipotecari per acquisto e ristrutturazione.

Alla fine degli anni 70 inizio anni 80 la società trasformata da poco in S.p.A. fu funestata dalla morte del suo fondatore dopo una lunga malattia, era il 1983 e a soli 45 anni lasciò un”azienda ottimamente proiettata nel futuro nelle mani della sua giovane moglie con la quale aveva sempre condiviso la crescita e lo sviluppo dell”azienda. 

Nonostante il profondo dolore, la giovane moglie decise contro tutte le avversità di continuare l”opera iniziata con tanto impegno dal marito e ricomprò le azioni che erano state vendute ai collaboratori più stretti ed iniziando la sua lunga battaglia con gli eventi della vita Nei primi anni novanta la trasformò nuovamente in S.r.l. e strinse un rapporto di collaborazione prima con il fratello, e successivamente con il figlio maggiore che, pur avendo altre attività, intuì subito che la madre necessitava di appoggio sia dal punto di vista affettivo che da quello lavorativo anche in vista di una continuità della famiglia all”interno dell’azienda.

Nel 1992 l”azienda decide di non effettuare più finanziamenti in proprio, ma solo dietro mandati di primari istituti bancari assicurativi e finanziari.

Nel 2005 la società decide di trasformarsi in intermediario operante nel settore finanziario previsto dall’art. 106 e rientra nel mercato che aveva lasciato nei primi anni novanta. Ai prodotti di banche società finanziarie e assicurative che distribuisce vengono aggiunti i cambializzati e i piccoli prestiti a trattenuta, questo ha permesso di essere fra gli istituti primari in Sicilia.


× Chatta con noi