Prestito Personale

Prestito personale

Il prestito personale fa parte della categoria dei finanziamenti non finalizzati, definiti come “credito al consumo”, poichè non direttamente riconducibili all’acquisto di un determinato bene o servizio.
A differenza dei mutui, quindi, i prestiti non dispongono della garanzia di un bene immobile acquistato da parte del debitore che possa coprire un’eventuale insolvenza. Dato l’alto rischio per l’istituto creditore spesso vengono chieste delle garanzie personali come la firma di un fideiussore.
E’ possibile definire il prestito personale come un finanziamento senza obbligo di destinazione rivolto a quelle persone fisiche, che in necessità di liquidità vogliono richiedere del denaro agli istituti di credito senza dover dare spiegazioni sullo scopo dello stanziamento economico.

In linea di massima è possibile richiedere un prestito da 1.500,00 euro a 30.000,00 euro. La durata del finanziamento varia da 1 anno ai 5 anni. E’, inoltre, possibile decidere che l’addebito delle rate avvenga sul proprio conto corrente oppure attraverso il pagamento di bollettini postali indirizzati all’istituto finanziario.

Possono accedere ad un prestito personale

lavoratori dipendenti di qualsiasi società, con un rapporto di lavoro a tempo indeterminato
lavoratori autonomi
professionisti
pensionati

Documenti necessari

Documento di riconoscimento e Codice Fiscale;
Ultime 2 buste paga in caso di un lavoratore dipendente;
Ultima dichiarazione dei redditi completa del modello F24 in caso di un lavoratore autonomo;
Cedolino di pensione;
Bolletta di Utenza (Luce, Gas) o in alternativa Certificato di Residenza;
Estratto Conto degli ultimi 3 mesi.